lettera di alex zanotelli

Che bella notizia! E’ partito il blog della Sanità! Congratulazioni per questa splendida opera che ci è piovuta come un dono di Natale. Grazie in particolare ad Antonio Caiafa che ci crede e vi si dedica con passione. Il blog aiuterà le persone della Sanità a incontrarsi ed intersecarsi, per diventare cittadini attivi. È in questo spirito che la Rete Sanità ha voluto far sentire questa iniziativa. Solo se questo rione si ritroverà unito per richiedere i propri diritti che rinascerà la speranza alla sanità.La vittoria che abbiamo ottenuto sul supermercato ci ha insegnato che “insieme si può ”. Ora toccherà a noi cittadini dire al Comune cosa vogliamo fare dell’ex-cinema Felix. Dobbiamo fare un grande referendum dove i cittadini possano votare e poi ritrovarsi con l’Assessore Riccio in piazza per decidere insieme come realizzare tutto quanto.E’ così che i cittadini della sanità diventeranno attivi e saranno soggetti politici con i quali le istituzioni dovranno confrontarsi.Questo lo si sta già realizzando in parte, su questo blog che deve diventare una vera palestra di democrazia. Buon Lavoro e Buon Anno [Padre Alex Zanotelli]

liberando il rione sanità

Il 25 aprile del 2005 a via Cristallini la Rete Sanità inaugurò la nascita della sua Costituzione scritta. Nascevano, da uno moto del tutto spontaneo, un'insieme di associazioni no-profit che unendo le loro forze avrebbero contribuito a valorizzare il patrimonio artistico e sociale del quartiere. Da allora molte "battaglie" sono state fatte e molte vinte. Il problema della privatizzazione dell'acqua pubblica, i rifiuti, la scolarizzazione, l'ex cinema Felix, la salute mentale e quella dei diversamente abili, il teatro, il cimitero delle fontanelle...
Story board del filmato: 1) la partecipazione della gente del rione 2) bambini che guardano le marionette 3) artisti di strada che si esibiscono in napoletano 4) alcune scene della rappresentazione teatrale “O Vicolo” di Viviani” Tutte le fasi sono state girate nel rione Sanità.

video

Il testo nel video

Liberando il Rione Sanità
-------------------------
“Alza gli occhi
…e guarda”.
Alla sanità c'è chi osserva
Chi coltiva passioni
Chi si inventa l’onore
Chi si organizza
E chi invece si fa fotografare.
Poi, ancora, c’è chi spera
Chi fa gli scongiuri
Chi si lamenta
E chi, invece, lavora.
C’è chi prova a truffare
Chi costruisce miti
Chi è troppo religioso
E chi, al contrario, è ateo.
La sanità spera
Che qualcuno la baci con i baci della sua bocca.
Tagore dice:
Regalate ai bambini
Profonde radici
Da grandi
Avranno le ali.

backstage del film "mani di pelle"

Erano così tanti e così bravi i guantai del rione sanità che negli anni ’40 il quartiere era definito “un piccolo distretto industriale” esportando il prodotto finito in tutto il mondo; si calcola che circa il 90% della produzione mondiale di guanti di pelle venivano prodotti a Napoli, compresa la periferia. Un omaggio, questo film, nato proprio per far conoscere al mondo l’enorme influenza economica che questo settore ha rappresentato per la città partenopea.

video

IL FILM E’ STATO GIRATO NELL’ESTATE 2006
PRESENTATO ALL’ISTITUTO GRENOBLE DI NAPOLI
NEL GENNAIO 2007 E A ROMA CASA DELLA
MEMORIA E DELLA STORIA NELL’APRILE DELLO STESSO ANNO